Relatività e qualità del tempo vissuto in psicoterapia

Pierluca Santoro

di G. Paolo Quattrini

pubblicato sul Numero 22 di INformazione.

Abstract: Nel tempo non vige la legge dell’impenetrabilità: nello stesso tempo in musica possono coesistere ritmi differenti, e sul piano psichico esperienze anche antagoniste. Non si tratta di scegliere la strada giusta, ma di armonizzare quello che affiora dal mondo interno, come nella pittura si armonizzano forme diverse in una sovrapposizione di colori.

Keywords: tempo, relatività, psicoterapia

Pubblicato sul nuovo numero di INformazione, per leggerlo clicca qui (devi essere registrato).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + 4 =